Per fare un pennello, ci vuole un fiore.

Vi ricordate di Corso d'arte di Editoriale Scienza?
Ve ne avevo parlato in questo post, in cui avevamo applicato la tecnica del frottage ai Lego.
È un libro che accompagna i bambini alla scoperta dell'arte e delle sue tecniche, spiegando nozioni sul colore e la sua composizione, suggerendo tecniche e attività in modo curioso, giocoso e interattivo, come è tradizione di questa casa editrice.
 


Da quando lo abbiamo esplorato per la prima volta, il Piccolo T è rimasto particolarmente colpito dalla pagina in cui si invita a sperimentare i tratti di diverse penne, matite e pennelli.


Così, abbiamo approfittato delle prime giornate calde per metterci all'opera.
Prima fase: la raccolta.


Ecco il nostro  bottino: un rametto, fiori, foglie e boccioli di tarassaco e una spiga.


A questo punto, è bastata un po' di tempera allungata con l'acqua per dare sfogo al "talento artistico" del Piccolo T.


Il suo pennello preferito? Il fiore, che ha usato dal lato dei petali, con la punta del gambo e anche appoggiando il gambo interamente sul foglio.

"Mamma, lo appendi, adesso?"
Non sarà davvero convinto di diventare il prossimo Van Gogh?


You Might Also Like

0 commenti

Flickr Images