Il lupo bussa sempre due volte.

Il lupo non è un animale qualsiasi. Rappresenta le nostre paure, quelle dentro e quelle fuori di noi.
Per affrontarlo, c'è il metodo classico (fargli sparare da un cacciatore), oppure quello moderno: riderci su.


Il lupo è ritornato!, di Geoffroy de Pennart (edizioni Babalibri) adotta decisamente il secondo metodo. La storia è quella di un coniglietto che legge sul giornale una terribile notizia: il lupo è tornato!


Subito corre a chiudere la porta, ma proprio in quel momento... toc toc!
Sarà il lupo?
No! Sono i tre porcellini. Come succede spesso in questi albi "ispirati" alle favole (pensate ai lupi di Ramos, ad esempio), si mescolano personaggi di storie diverse, abitanti di un unico grande mondo delle favole.
E così al "toc-toc" successivo trovano spazio la capra e i suoi sette capretti, e poi l'agnellino, e via via tanti altri ospiti che riempiono la casa del coniglietto.


E proprio quando sembrano arrivati tutti, "toc-toc": questa volta è proprio il lupo!
Come reagirà trovandosi di fronte tutte le sue più classiche vittime in un colpo solo?

Accanto alla divertente semplicità della storia, con la sua struttura a ripetizione ed accumulo, e un finale rassicurante (sebbene non troppo inaspettato, almeno per un adulto), la vera ricchezza di questo albo è data dai dettagli.
I capretti con le maglie numerate da uno a sette che rendono chiara la fiaba di riferimento, pur senza nominarla esplicitamente (un bel lavoro di sintesi tra testo e immagini), le carote nella carta da parati o sulle lancette dell'orologio. E poi i titoli dei quotidiani su cui ogni animale legge la notizia, tutte parodie di testate reali declinate nel mondo delle favole.


Dettagli e citazioni strizzano l'occhio all'adulto che legge, rendendo l'albo più coinvolgente, e creano un secondo livello di lettura per i bambini, che dopo aver ascoltato la storia potranno divertirsi a scovare nuovi particolari tra le illustrazioni.

Il gioco del "toc-toc", e la sorpresa nel vedere chi c'è dietro la porta, possono invece continuare oltre il libro con un semplice gioco.
Disegnate alcune porte su un foglio di carta, oppure usate il mio pdf stampabile.


Ritagliate le porte lasciando un lato attaccato, in modo che si aprano, e incollate sul retro del foglio un foglio scuro, facendo in modo di non mettere la colla in corrispondenza delle porte.


Create poi delle immagini di animali (trovate anche quelle nel pdf stampabile) poco più piccole delle porte. Sul foglio scuro fate dei tagli in modo da poter infilare le figurine degli animali da dietro, tenendole girate.

In questo modo potrete "riempire" le porte senza vedere prima di che animale si tratta.


Ora, potete giocare a "toc-toc": aprite a turno una porticina a testa e... perde chi trova per primo il lupo!


Potete anche giocare con le foto di famiglia e fare a gara a chi trova la propria. Aiuto! Il Piccolo D è tornato!

You Might Also Like

0 commenti

Flickr Images