Metti le foto a stendere.

Scena tipo: io e mio marito davanti a una galleria d'arte.
"Che bello quello!"
"QUELLO? No, è orrendo! E di quello lì che ne dici?"
"Ma no, è proprio kitsch!"

Metteteci vicino il fatto che sono cresciuta in una di quelle case in cui, con gusto molto anni '80, la parete del soggiorno era ricoperta di quadri come una schermata di Tetris un attimo prima del game over, provocandomi un leggero rigetto per gli oggetti in questione.

Risultato: le pareti di casa mia sono spoglie. Bianche. Vuote.
A volte mi fanno pure un po' pena, quindi cerco soluzioni di compromesso per decorarle un po'. Che ne so: lavagne. Oppure foto. Ecco, sì: le foto mi piacciono, e piacciono anche a mio marito. Parlano di chi abita la casa, ricordano momenti felici.
Ma le classiche cornici portafoto, ecco, quelle mi piacciono un po' meno.


Ecco la soluzione: creare una cornice fai-da-te dove appendere le foto in modo un po' più originale.
Così, mi sono armata di:
  • cornici
  • colore acrilico
  • spago
  • chiodini
  • mollette chiudipacco
  • cartoncino
  • e naturalmente foto.
(Scusate le poche immagini, il blog non c'era ancora!)

Ho dipinto le cornici e sul retro ho fissato con dei chiodini lo spago, annodato alle estremità (in pratica, ho inchiodato il nodo). Ho messo un solo filo sulla cornice piccola e due su quella grande, lasciando lo spazio per le foto in basso e per l'altezza della molletta in alto.


Ecco fatto. Accanto alle foto, per aggiungere un po' di contrasto di colore, ho appeso dei cuoricini rossi ritagliati con la Big Shot. Così, casomai non bastassero le immagini a far trasparire l'amore della mamma per il Piccolo T.



   

You Might Also Like

0 commenti

Flickr Images